Direttive europee per la Pivacy Online

Questo sito WEB usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità, anche di terze parti. Usufruendo del sito, acconsentite che questo tipo di informazioni vengano raccolte e memorizzate sul vostro dispositivo.

Leggi i riferimenti normativi europei sulla privacy online

Avete rifiutato l'utilizzo dei cookies. La vostra scelta può essere modificata in ogni momento.

Avete acconsentito all'utilizzo di cookies. Potete comunque modificare questa impostazione in ogni momento.

Mercoledì, 26 Ottobre 2011 11:33

Mozart – Rameau

Vota questo articolo
(0 Voti)

Mozart – Rameau - Opera Trancriptions

Le Quatre Violons DDD APEX 2564 68399-8 ℗ 1998 Westdeutscher Rundfunk , Koln © 2010 Warner Classic & Jazz Exec. prod. : Klaus L. Neumann Sound eng. : Dietrich Wohlfromm Luogo di reg. : Stolberg Sraβe, Köln, 5-7/01/1998

www.warnermusic.it

Giudizio artistico: SUFFICIENTE

Il primo ascolto di questo CD mi ha lasciato piuttosto contrariato. Di certo non sono un fan delle trascrizioni seppur questa pratica sia assolutamente comune da tempo immemorabile e largamente diffusa anche tra grandissimi compositori, vedi ad esempio Franz Liszt e le sue leggendarie trascrizioni pianistiche. Ciò che mi chiedo ogni volta che ascolto una trascrizione è se il senso che ha animato il comporre l’originale dell’opera sia rispettato. Qualcuno direbbe “ma deve essere rispettato?”. La trascrizione è sempre un ri-creare non un semplice ri-trascrivere e, dunque, il filtro di colui che rielabora il materiale musicale originale lo fa innazitutto proprio, carico dunque di un nuovo senso, molto di più di quanto faccia un interprete-esecutore che deve più semplicemente dare forma a una realtà virtuale esplicitata in segni grafici. In questo disco ascoltiamo una trascrizione per quattro violini (nota bene... quattro violini) di alcune delle pagine più conosciute del Flauto Magico di Mozart e di alcune delle pagine più sconosciute di varie opere di Rameau. Beh... nonostante il primo tragico ascolto, devo dire che tutto sommato queste riletture non sono poi così malaccio. Certo, se si pensa alla disamina in chiave psicoanalitica del Flauto Magico che ne fece Frullini, l’ascolto di queste enigmatiche e contradditorie arie ritrascritte le palesa in modo infantibilmente ridicolo ma, vuoi per l’ineffabilità e assoluta perfezione di queste linee melodiche e armonie, vuoi per la grande virtuosità dei quattro eccezionali violinisti, sono reinterpretazioni che si lasciano anche piacevolmente ascoltare. Io le userei come musica di sottofondo durante un party... Diverso invece il discorso per Rameau dove l’operazione trascrittiva ha dato vita a una sorta di antologia delle opere del compositore; operazione sicuramente meno problematica della precedente e, se vogliamo, anche di maggior impatto. Probabilmente è proprio in questa seconda parte del disco che i quattro esecutori danno il meglio di sè. Purtroppo, come in tutta questa collana budget-price Apex, il libretto delle istruzioni è praticamente inesistente visto che si limita al solo elenco delle tracce e al nome dei quattro violinisti. Peccato! Qualche notizia in più sul senso di queste ri-composizioni sarebbe stato quantomento utile, se non indispensabile. Ivano Scavino

Giudizio tecnico complessivo: BUONO-OTTIMO

Dinamica: BUONO

Palcoscenico sonoro: OTTIMO

Equilibrio tonale: OTTIMO

Dettaglio: BUONO

Il contenuto audio, diversamente - per me - da quello artistico, è piuttosto buono. Si tratta di una registrazione che nonostante alcune limitatezze, soprattutto per quanto riguarda le escursioni dinamiche, è apprezzabile soprattutto dal punto di vista tecnico. Meglio rispetto ad altri dischi Erato ridistribuiti da Apex che ho sentito in passato. La scena è ben delineata, naturale per una piccola formazione da camera. I parametri migliori sono l’equilibrio timbrico e il dettaglio in quanto la delicatezza della formazione, ricordo che si tratta di un quartetto di violini, non di un quartetto d’archi ordinario, è sempre restituita con energia, veridicità ed espressività. Ivano Scavino

Letto 39193 volte
Sound and Music Novità Aprile 2016

Le novità di Aprile da Sound & Music

Sound and Music Novità Febbraio 2016

Le novità di Febbraio da Sound & Music

Audiophile Sound a casa tua

Abbonamento: Rivista+CD a casa tua

OFFERTA: Solo 81 Euro (con CD) per 12 numeri invece di 10

Risparmi 27 Euro su acquisto in edicola!!!

CLICCA QUI

Audiophile Sound Digital Edition

Compra l’ EDIZIONE DIGITALE

Solo 3,90 euro (5,90 con il CD)

Risparmia più di 3 Euro per numero!!!

CLICCA QUI

Audiophile Sound Abbonamenti

EDIZIONE DIGITALE

Solo 24 euro (39 euro con il CD)

OFFERTA: per 12 numeri invece di 10

Risparmia fino a 66 Euro sul'acquisto in edicola!!!

CLICCA QUI

 

Accesso Utente

Utilizzando questo sito si accettano integralmente le norme e le condizioni d'uso in vigore