Direttive europee per la Pivacy Online

Questo sito WEB usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità, anche di terze parti. Usufruendo del sito, acconsentite che questo tipo di informazioni vengano raccolte e memorizzate sul vostro dispositivo.

Leggi i riferimenti normativi europei sulla privacy online

Avete rifiutato l'utilizzo dei cookies. La vostra scelta può essere modificata in ogni momento.

Avete acconsentito all'utilizzo di cookies. Potete comunque modificare questa impostazione in ogni momento.

Martedì, 06 Ottobre 2009 11:39

Antonio Forcione "Ghetto paradise"

Vota questo articolo
(0 Voti)

ANTONIO FORCIONE GHETTO PARADISE.
LP naimlp 128. LP 180gr.
Antonio Forcione: guitars; Kai Eckhardt: fretless bass; Trilok Gurtu: percussion; plus guests.

Stereo. Studio. September Sounds Studios,

London (England), 1998. Eng: & Mixing: Peter

Williams, Antonio Forcione. Mastering: Julian

Vereker. Remastering: Steve Rooke (Abbey

Road Studios, London).

www.thenaimlabel.com

www.antonioforcione.com

www.soundandmusic.com

giudizio artistico: ECCEZIONALE

giudizio tecnico: ECCEZIONALE


Un bellissimo viaggio che parte dal jazz e dalle sonorità mediterranee, con passaggi in Asia e

Africa, per arrivare alla fine dell'universo, questo disco è generoso di evocazioni, immagini, sogni.

E ti porta con sé, raccontandoti storie che vengono dal passato o dal futuro, sapienziali. Già dall'apertura, Alhambra, dove la mistica voce della cantante Sonal Varsani racconta senza parole versi

sacri Hindu e ghazals (ricorda un po' Chitra Singh), possiamo constatare le abilità di Forcione, il suo fraseggio ricco e molto vario, la sua attenzione nel giocare col tempo, la sua vena lirica e un po'

languida, espressa ancora meglio nella notturnaNight Passage.Siamo davanti ad una World Music

di altissimo livello, incontri di culture che si fondono creando un'immensa bellezza.

Un'opera senza macchia: perfetta sotto ogni puntodi vista. Sonorità improntate su timbriche medie,

molto realistiche, e dettaglio formidabile. Soundstageaperto, spazioso, ottime dinamiche, riverberazioni

ben calibrate, volumi degli strumentimolto realistici. In una parola: Strepitoso.

Pierluigi Avorio

Letto 9344 volte

Accesso Utente

Utilizzando questo sito si accettano integralmente le norme e le condizioni d'uso in vigore