Direttive europee per la Pivacy Online

Questo sito WEB usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità, anche di terze parti. Usufruendo del sito, acconsentite che questo tipo di informazioni vengano raccolte e memorizzate sul vostro dispositivo.

Leggi i riferimenti normativi europei sulla privacy online

Avete rifiutato l'utilizzo dei cookies. La vostra scelta può essere modificata in ogni momento.

Avete acconsentito all'utilizzo di cookies. Potete comunque modificare questa impostazione in ogni momento.

Giovedì, 19 Febbraio 2009 11:35

LAURA CONTI / GIORGIO GASLINI: SONGS.

Vota questo articolo
(0 Voti)

SACD Velut Luna CVLD 158.

DDD. Stereo. Studio recording. Magister Area Studio, Preganziol, 3-4 maggio 2007. Prod: Marco Lincetto. Eng: Marco Lincetto. Mastering: Matteo Costa.

www.ludomentis.com


giudizio artistico: OTTIMOECCEZIONALE

Le qualità di Giorgio Gaslini come compositore e pianista ci sono ben note. Non tutti, però, conoscono la straordinaria voce di Laura Conti, e soprattutto, la sua incredibile versatilità nel saper interpretare repertori musicali eterogenei con grande scioltezza. Soltanto le grandi personalità di questi due musicisti, di generazioni così lontane, sembra legare i quattordici brani in scaletta, difformi fra loro per stile, genere e mood. Un repertorio eclettico, senz'altro, ma soprattutto di alto livello artistico, che la Conti e Gaslini padroneggiano con gusto e sensibilità, potendo giocare su un interplay quasi simbiotico.

Difficile dare una collocazione di genere a quest'opera, che spazia fra il jazz dei classici, quello moderno e informale, la canzone leggera, la musica colta e il teatro cantato. Si tratta, quindi, di un disco destinato a piacere a palati diversi, ma che farà senz'altro piacere a chi già conosce l'opera di Gaslini e della Conti. Simone Bardazzi

giudizio tecnico: OTTIMO


DINAMICA: 4/5

EQUILIBRIO TONALE : 5

PALCOSCENICO SONORO: 3

DETTAGLIO: 4

Il pianoforte e la voce sembrano essere il 'pallino' di Lincetto, che da molti anni ormai ha acquisito una straordinaria esperienza nella registrazione di questi due strumenti. Fermo restando che Gaslini e Conti sono due interpreti straordinari, in grado di offrire nella loro esecuzione dinamica, dettaglio, sfumature e pathos sufficienti per far innamorare chiunque reputi questi parametri fondamentali per un ascolto di qualità, la registrazione di Lincetto non fa altro che sfruttare tali aspetti al massimo. Ho trovato, invece, meno stimolante la separazione di piani fra la voce e il pianoforte, che in alcuni brani da persino l'impressione che il tutto sia stato registrato non in diretta. Pur risultando la voce della Conti fluida e ricca di sfumature, talvolta mi è parsa leggermente 'slegata' dal pianoforte, che invece esce fuori in tutta la sua semplicità espressiva. Uno degli aspetti meno intriganti sembra, quindi, essere il soundstage, che non offre una perfetta visione dell'evento sonoro. Si tratta, ovviamente, di piccoli dettagli, in un lavoro dal livello tecnico molto alto. Simone Bardazzi

Letto 7816 volte
Sound and Music Novità Aprile 2016

Le novità di Aprile da Sound & Music

Sound and Music Novità Febbraio 2016

Le novità di Febbraio da Sound & Music

Audiophile Sound a casa tua

Abbonamento: Rivista+CD a casa tua

OFFERTA: Solo 81 Euro (con CD) per 12 numeri invece di 10

Risparmi 27 Euro su acquisto in edicola!!!

CLICCA QUI

Audiophile Sound Digital Edition

Compra l’ EDIZIONE DIGITALE

Solo 3,90 euro (5,90 con il CD)

Risparmia più di 3 Euro per numero!!!

CLICCA QUI

Audiophile Sound Abbonamenti

EDIZIONE DIGITALE

Solo 24 euro (39 euro con il CD)

OFFERTA: per 12 numeri invece di 10

Risparmia fino a 66 Euro sul'acquisto in edicola!!!

CLICCA QUI

 

Accesso Utente

Utilizzando questo sito si accettano integralmente le norme e le condizioni d'uso in vigore