Direttive europee per la Pivacy Online

Questo sito WEB usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità, anche di terze parti. Usufruendo del sito, acconsentite che questo tipo di informazioni vengano raccolte e memorizzate sul vostro dispositivo.

Leggi i riferimenti normativi europei sulla privacy online

Avete rifiutato l'utilizzo dei cookies. La vostra scelta può essere modificata in ogni momento.

Avete acconsentito all'utilizzo di cookies. Potete comunque modificare questa impostazione in ogni momento.

Domenica, 12 Ottobre 2014 00:00

VIVALDI. LE QUATTRO STAGIONI. CONCERTI PER OBOE

Vota questo articolo
(0 Voti)

Se le Quattro stagioni rimangono solidamente in possesso del loro record di registrazioni sul mercato discografico, c'è anche da dire che per qualche strano motivo tutti gli ensemble barocchi prima o poi devono andare a sbatterci contro, sospetto più per una questione di richiesta delle label che non per effettivo desiderio di confronto degli interpreti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CD Warner Maestro 2564 69173-9. Manze, Ponseele, Koopman. Reg. 1993-1994. Eng: Adriaan Verstijnen.
www.warnermusic.it

giudizio artistico: SUFFICIENTE
Se le Quattro stagioni rimangono solidamente in possesso del loro record di registrazioni sul mercato discografico, c'è anche da dire che per qualche strano motivo tutti gli ensemble barocchi prima o poi devono andare a sbatterci contro, sospetto più per una questione di richiesta delle label che non per effettivo desiderio di confronto degli interpreti. Per andare a riscoprire questa registrazione, dobbiamo tornare negli anni novanta e incontrare il giovane Manze, all'epoca violinista di belle speranze che spesso faceva la prima parte nell'Amsterdam Baroque. Ora, considerando anche il fatto che secondo me Koopman e la musica italiana non vanno troppo d'accordo, questa è a mio parere una delle incisioni più dimenticabili delle Quattro stagioni. Questa registrazione, temporalmente, si colloca tra le prime due importanti in questo senso (Harnoncourt e Pinnock) e quasi simultaneamente alle incisioni della nuova generazione, alias Giardino Armonico e Gioiosa Marca (e anche Accademia Bizantina). Da questo punto di vista, l'esecuzione non è nè carne nè pesce e risulta gradevole unicamente nella primavera. Le altre tre Stagioni sono francamente dimenticabili. E altrettanto dimenticabile la presenza dei due protagonisti, alias l'onnipresente cembalo di Koopman (che a colpi di trilli, diminuzioni, e cose varie risulta francamente sempre troppo in mezzo ai piedi) e Manze, che magari potrebbe anche cercare di essere intonato, specie nei passaggi in velocità (o altrimenti scegliere quantomeno tempi inferiori).
Diverso il discorso sui Concerti per oboe, dove Ponseele mostra in nuce tutti i segni dello stato di grazia che benedirà, da lì a poco, molti suoi dischi memorabili (da dire che il medesimo aveva già alle spalle una notevole carriera con varie orchestre/ensemble). Da questo punto di vista, quindi, il disco risulta interessante unicamente per le registrazioni dell'oboista belga (nonostante Koopman sia francamente dimenticabile anche in questo caso). Non si vede quindi una ragione seria e sensata per la ripubblicazione di questa incisione, davvero una delle più scialbe e commerciali di Koopman: ovviamente mamma Warner cerca di raschiare il fondo del barile, visto che si è lasciata sfuggire l'organista olandese diversi anni fa, lasciando a metà il progetto delle cantate bachiane (poi proseguito da lui su propria etichetta), nel momento in cui Erato chiuse i battenti.
Carlo Centemeri

giudizio tecnico: SUFFICIENTE-BUONO
3 2 2 3
Suono accettabile, con dinamica discreta, come ci si aspettava dalle incisioni Erato degli anni Novanta. Disco dall'ambiente molto standard, e che non gode del minimo miglioramento causato dalla ristampa.
Carlo Centemeri

Letto 5973 volte
Altro in questa categoria: « The Celtic Viol Vol. 1
Sound and Music Novità Aprile 2016

Le novità di Aprile da Sound & Music

Sound and Music Novità Febbraio 2016

Le novità di Febbraio da Sound & Music

Audiophile Sound a casa tua

Abbonamento: Rivista+CD a casa tua

OFFERTA: Solo 81 Euro (con CD) per 12 numeri invece di 10

Risparmi 27 Euro su acquisto in edicola!!!

CLICCA QUI

Audiophile Sound Digital Edition

Compra l’ EDIZIONE DIGITALE

Solo 3,90 euro (5,90 con il CD)

Risparmia più di 3 Euro per numero!!!

CLICCA QUI

Audiophile Sound Abbonamenti

EDIZIONE DIGITALE

Solo 24 euro (39 euro con il CD)

OFFERTA: per 12 numeri invece di 10

Risparmia fino a 66 Euro sul'acquisto in edicola!!!

CLICCA QUI

 

Accesso Utente

Utilizzando questo sito si accettano integralmente le norme e le condizioni d'uso in vigore