Direttive europee per la Pivacy Online

Questo sito WEB usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità, anche di terze parti. Usufruendo del sito, acconsentite che questo tipo di informazioni vengano raccolte e memorizzate sul vostro dispositivo.

Leggi i riferimenti normativi europei sulla privacy online

Avete rifiutato l'utilizzo dei cookies. La vostra scelta può essere modificata in ogni momento.

Avete acconsentito all'utilizzo di cookies. Potete comunque modificare questa impostazione in ogni momento.

Lunedì, 30 Marzo 2015 15:53

Mozart a sud di Napoli

Questo CD, distribuito da Egea Music, rappresenta un originale esperimento nel far coesistere alcune melodie dell'immortale compositore salisburghese con la tradizione popolare del meridione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Considerato uno dei più importanti compositori della storia della musica, Mozart si può paragonare a colui che concepisce nuovi miti sempre originali nella loro complessità: nelle sue composizioni ritroviamo la poesia dei racconti popolari e delle fiabe trattati con armoniosa delicatezza senza scadere in superflui eccessi entusiastici. Soprattutto nelle opere teatrali ha fatto si che la musica e i personaggi si lasciassero influenzare spesso dalla tradizione popolare. Qui si ispira l’idea di dare vita ad un progetto originale, innovativo sia nella struttura teatrale che nella musica: composizioni in cui coesistono suggestioni colte e popolari. Ecco quindi Mozart che incontra la tradizione contadina, marinara e pastorale, un affascinante viaggio tra poesia, musica e danza, trasformate e reinventate dagli stessi artisti cialtroni e romantici, rispettosi e irriverenti. Un progetto unico in cui gli originali arrangiamenti di celebri brani Mozartiani riescono ad amalgamare ed intrecciare tra loro strumenti e sonorità  appartenenti alla musica colta: il violino, il clarinetto, la chitarra, il clarinetto basso, la stessa voce dialogano con strumenti le cui origini appartengono ad un mondo musicale lontano; compaiono quindi il flauto di canna siciliano, la zampogna e il marranzano, tutti accompagnati dal ritmo dei tamburelli a cornice e dalle tammorre. Un meraviglioso viaggio nell’arte del grande genio salisburghese attraverso un programma che vuole essere un omaggio a colui che ha saputo indagare con grande semplicità le passioni dell’uomo.

 


Notizie fornite da Egea Music

 


www.egeamusic.com

 

Letto 316 volte

Accesso Utente

Utilizzando questo sito si accettano integralmente le norme e le condizioni d'uso in vigore