Direttive europee per la Pivacy Online

Questo sito WEB usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità, anche di terze parti. Usufruendo del sito, acconsentite che questo tipo di informazioni vengano raccolte e memorizzate sul vostro dispositivo.

Leggi i riferimenti normativi europei sulla privacy online

Avete rifiutato l'utilizzo dei cookies. La vostra scelta può essere modificata in ogni momento.

Avete acconsentito all'utilizzo di cookies. Potete comunque modificare questa impostazione in ogni momento.

Giovedì, 13 Agosto 2015 13:06

I Trii per pianoforte e archi di Martucci

Di questo importante compositore italiano del secondo Ottocento, la Naxos ha pubblicato il suo contributo per questo genere cameristico con il giovane Trio Vega

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pianista e direttore d'orchestra, Giuseppe Martucci è il più importante compositore sinfonico italiano del tardo XIX secolo. Parte di un trio conosciuto come “Il Ponte”, insieme a Giovanni Sgambati e Antonio Bazzini stabilì un collegamento tra musica strumentale italiana e romanticismo austro-tedesco. Tra i migliori esempi di questa corrente i Trii per pianoforte e archi, che avvalorano l'importante influenza di Brahms, con frasi a lungo respiro e sottile interazione contrappuntistica. Il giovane Trio Vega è composto dal referenziato pianista Domenico Codiposti, dalla violoncellista Orfilia Saiz Vega e dal violinista Marc Paquin; entrambi gli strumenti ad arco usati sono costruiti dallo stesso Paquin.


Notizie fornite da Ducale Music


www.ducalemusic.it

 

Letto 468 volte

Accesso Utente

Utilizzando questo sito si accettano integralmente le norme e le condizioni d'uso in vigore