Direttive europee per la Pivacy Online

Questo sito WEB usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità, anche di terze parti. Usufruendo del sito, acconsentite che questo tipo di informazioni vengano raccolte e memorizzate sul vostro dispositivo.

Leggi i riferimenti normativi europei sulla privacy online

Avete rifiutato l'utilizzo dei cookies. La vostra scelta può essere modificata in ogni momento.

Avete acconsentito all'utilizzo di cookies. Potete comunque modificare questa impostazione in ogni momento.

  • Audiophile sound 'digital'

      ANNUNCIO AS DIG 169 digital

    Un'edizione DIGITALE, INTERATTIVA, AMPLIATA
    con più rubriche, video clip dei critici, foto gallery,
    music link dei dischi recensiti, e molto di più!

    SOLO 3,90 per rivista + CD / SOLO 3 euro SENZA CD
    CLICK per l'acquisto        CLICK per l'acquisto ANTEPRIMA

     AUDIOFILESHOP

  • Audiophile Vinili & Nastri

     ANNUNCIO REEL REEL

    The Vinyl Collection - 19 TITOLI disponibili
    Per vedere i titoli CLICK > ITALIAN  - CLICK > ENGLISH
    CLICK per l'acquisto

    The Reel-to-Reel Collection
    per informazioni CLICK > ITALIAN - CLICK > ENGLISH
    per info su vinili e nastri tel 089 72 64 43 cell 392 85 06 715

     

     

     

  • Audiophile sound 'cartacea'

     ANNUNCIO AS DIG 169 carta

    L'edizione in carta con CD fisico allegato
    Per l'anteprima CLICK Per l'acquisto CLICK
    Oppure acquistatela in edicola nazionale

     

     

     

    AUDIOFILESHOP

  • 1
Giovedì, 01 Marzo 2007 21:01

SHOSTAKOVICH - Sinfonia n.11

Vota questo articolo
(0 Voti)

SHOSTAKOVICH.

SINFONIA N.11 «L’ANNO 1905».

SACD Avie Multichannel AV2062.

WDR Symphony Orchestra Cologne/ Semyon Bychkov.

www.soundandmusic.com


La popolarità della musica di Shostakovich alla fine del Novecento e all'inizio del Terzo millennio è ormai assodata e dovuta, in parte alla sua multidimensionalità. Da un lato è parzialmente ‘accessibile’ grazie all'uso di temi popolari russi, dall'altro recenti controversie hanno rivelato che sotto questa patina di popolarità c'è un messaggio politico che pone il compositore come antagonista del regime comunista e dello stalinismo. Questa sottotraccia affascinante ha spinto la critica a rivalutare questa musica più di quanto non si facesse di solito. Il suo lavoro, specialmente le sinfonie, ci narrano molto delle sofferenze di un uomo e degli effetti traumatici della guerra e della politica sovietica in termini comprensibili anche dal mondo di oggi. L'Undicesima Sinfonia di Shostakovich è, in superficie, un panorama sui tentativi rivoluzionari del 1905 cui poi seguirono i fatti del 1917 e la rivoluzione d'ottobre. O forse no?

L'opera fu scritta nel 1957, soltanto un anno primo della brutale repressione con la quale il regime contrastò la rivolta ungherese del 1958. A cosa si riferiva il compositore? Se le affermazioni di Shostakovich, raccolte nel libro controverso, Testimony, di Volkov, sono vere, è chiaro che egli si riferisse a entrambi gli eventi. Da quando la spettacolare registrazione di Stokowski fu pubblicata nel 1958, questa sinfonia è stata una delle preferite dagli audiofili per la sua impressionante qualità orchestrale nel descrivere I fatti del 1905.

L’impressionante interpretazione di Bychov - che esce in tempo per il centenario di Shostakovich - taglia con l'essenza storica ed emozionale del pezzo scegliendo tempi più rapidi piuttosto che tempi più lenti e sentimentali . La sua versione è 13 minuti più veloce di quella, pur recente, di Rostropovich con la London Symphony. Nella sezione del Palazzo Quadrato riesce a creare un'atmosfera sinistra e minacciosa che comunica vivamente la violenza che sta per arrivare. C’è atmosfera, ma la registrazione è relativamente ravvicinata e con un ampio e accurato soundstage strumentale. Il magnifico Scherzo (il «9 gennaio»), pregnante di canti rivoluzionari, si rianima nella scena di battaglia fugata. Si tratta di un resoconto orrendo della battaglòia tra gli insorti e le truppe zariste, molto viscerale e emotivo, ma comununque molto cogente sul piano musicale.

Lo strato DSD offre un soundstage di maggiore profondità che si traduce in maggior emozione e chiarezza nell’ascolto. All’inizio della Marcia Funebre, Bychkov tiene le emozioni soppresse e in questo modo riesce a enfatizzare la rabbia e l’ingiustizia della brutale soppressione verso i rivoltosi che vien descritto nella sezione di mezzo del terzo movimento. Si tratta di una strategia musicale brillante che diventa ancor più effettiva da quando le emozioni vengono ancora di più sottolineati nel ritorno della Marcia funebre. La chiamata alle arme (Tocsin) nel movimento finale è suonata con una ferocità che anticipa la rivoluzione del 1917. La coda, con le sue prepotenti grancasse e le campane di liberazione squillanti, da un finale commuovente a questa grandissima opera. Non ci meravigliamo, dunque, del fatto che Shostakovich abbia commentato la prima di quest'opera, a Leningrado nel 1958 con queste parole: «Per la prima volta in vita mia, sono uscito da un concerto pensando agli altri anziché a me stesso».

Robert Moon /www.audaud.com

Letto 5895 volte

Iscriviti subito per ricevere la newsletter con le ultime novità dall'editore Pierre Bolduc: basta effettuare la registrazione sul sito

Leggi tutti

Hardware

  • Un impianto audio da due milioni di dollari!

    Non avete mai visto un impianto di ascolto Hi-End da due milioni di dollari? Eccovi accontentati! Si tratta del fantasmagorico impianto dell'azienda inglese Living Voice.

    Un impianto che resterà solo un sogno per la maggior parte di noi.

Ancora Hardware

  • Un paio di diffusori da 300 mila dollari

    Questi diffusori vengono costruiti con legni pregiati come frassino, ciliegio e noce. Il suono ottenuto è pari alla qualità dei materiali!

    Oswalds Mill Audio progetta diffusori da sogno... Un sogno che costa caro. Vediamo come vengono costruiti.

Varie

Musica e dischi

Tutti i video

  • AS Speciale Top Audio AS Speciale Top Audio
  • AS Souvenir Edition Audiophile Sound Souvenir Edition Una lunga intervista con Pierre Bolduc…
Sound and Music Novità Aprile 2016

Le novità di Aprile da Sound & Music

Sound and Music Novità Febbraio 2016

Le novità di Febbraio da Sound & Music

Audiophile Sound a casa tua

Abbonamento: Rivista+CD a casa tua

OFFERTA: Solo 81 Euro (con CD) per 12 numeri invece di 10

Risparmi 27 Euro su acquisto in edicola!!!

CLICCA QUI

Audiophile Sound Digital Edition

Compra l’ EDIZIONE DIGITALE

Solo 3,90 euro (5,90 con il CD)

Risparmia più di 3 Euro per numero!!!

CLICCA QUI

Audiophile Sound Abbonamenti

EDIZIONE DIGITALE

Solo 24 euro (39 euro con il CD)

OFFERTA: per 12 numeri invece di 10

Risparmia fino a 66 Euro sul'acquisto in edicola!!!

CLICCA QUI

 

Accesso Utente

Utilizzando questo sito si accettano integralmente le norme e le condizioni d'uso in vigore