fbpx

Direttive europee per la Pivacy Online

Questo sito WEB usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità, anche di terze parti. Usufruendo del sito, acconsentite che questo tipo di informazioni vengano raccolte e memorizzate sul vostro dispositivo.

Leggi i riferimenti normativi europei sulla privacy online

Avete rifiutato l'utilizzo dei cookies. La vostra scelta può essere modificata in ogni momento.

Avete acconsentito all'utilizzo di cookies. Potete comunque modificare questa impostazione in ogni momento.

184 CARTA WITH CD COVER AS DIG 184 CON CD 00001

 AS CARTA       AS DIGITAL         AS NEWS

  • BANNER 2

  • BANNER 3

  • BANNER 4

  • 1
Venerdì, 03 Ottobre 2008 13:15

Peder Af Ugglas: Beyond

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Beyond, Peder Af Ugglas, Opus 3, CD22072

Sacd, DSD/PCM. Multichannel, Studio recording, Opus 3 Mixing Studio, febbraio e giugno 2007, Prod: Björn Hamrin, Eng: Jan-Eric Persson

Giudizio artistico: BUONO/OTTIMO


Atteso ritorno alla musica blues da parte dell’etichetta svedese Opus 3. Purtroppo si tratta di un ritorno che placa solo in parte il desiderio di chi scrive, che avrebbe voluto ascoltare e ‘scoprire’ un nuovo talento come quello di Eric Bibb. Ugglas è un eccellente polistrumentista: chitarrista alla Ry Cooder, ottimo tastierista e appassionati di strumenti acustici alla David Lindley. Il suo stile non brilla per originalità, ma intriga per la piacevolezza dell’esecuzione. Non di meno, i suoi brani non denotano una scrittura completa, pur avendo dei buoni arrangiamenti. Beyond, pur essendo un album estremamente godibile, lascia un pizzico di amaro in bocca pensando alle incredibili vette artistiche toccate da questa piccola label nordica.

Giudizio tecnico: OTTIMO/ECCEZIONALE

Questa uscita discografica segna il confronto di Jan Eric Persson con una registrazione multitraccia effettuata tramite overdub. Niente presa diretta, ma un paziente lavoro di sovraincisioni per consentire a Ugglas di aggiungere tutte le trame strumentali presenti in ogni brano. Il livello qualitativo del profilo d’ascolto risulta molto alto, pur non essendo paragonabile alle performance delle incisioni live in studio. Se dinamica e soundstage appaiono leggermente sotto tono, dettaglio e bilanciamento rivelano pienamente la mano del maestro Persson. Si tratta, quindi, di un album che ci sentiamo di consigliare a chiunque voglia ascoltare Persson alle prese con la gestione di overdub, una sfida che ha saputo gestire quasi al meglio.

Panorama stereofonico: 4/5

Equilibrio tonale: 5

Dinamica: 4/5

Dettaglio: 5

Simone Bardazzi

Letto 11609 volte

VIDEO IN EVIDENZA

  • Letto 1105 volte

VIDEO RECENSIONI

  • Letto 2678 volte
  • Letto 2289 volte

VIDEO BRANDS

  • Letto 2897 volte
  • Letto 1766 volte
  • Letto 1375 volte
  • Letto 3131 volte

VIDEO CARTOONS

  • Letto 1323 volte

ISCRIVITI PER ESSERE AVVISATO DEI NUOVI POST

Leggi tutti i Post dal BLOG

Accesso Utente

Utilizzando questo sito si accettano integralmente le norme e le condizioni d'uso in vigore