×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 970

Direttive europee per la Pivacy Online

Questo sito WEB usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità, anche di terze parti. Usufruendo del sito, acconsentite che questo tipo di informazioni vengano raccolte e memorizzate sul vostro dispositivo.

Leggi i riferimenti normativi europei sulla privacy online

Avete rifiutato l'utilizzo dei cookies. La vostra scelta può essere modificata in ogni momento.

Avete acconsentito all'utilizzo di cookies. Potete comunque modificare questa impostazione in ogni momento.

  • Audiophile sound 'digital'

      ANNUNCIO AS DIG 172

    Un'edizione DIGITALE, INTERATTIVA, AMPLIATA
    con più rubriche, video clip dei critici, foto gallery,
    music link dei dischi recensiti, e molto di più!

    SOLO 3,90 per rivista + CD / SOLO 3 euro SENZA CD
    CLICK per l'acquisto        CLICK per l'acquisto ANTEPRIMA

     AUDIOFILESHOP

  • Audiophile Vinili & Nastri

     

    ANNUNCIO REEL REEL

     

    The Vinyl Collection Records
    19 TITOLI disponibili
    Per vedere i titoli CLICK > ITALIAN  - CLICK > ENGLISH
    CLICK per l'acquisto

     

    The Reel-to-Reel Collection Tapes
    per informazioni CLICK > ITALIAN - CLICK > ENGLISH
    per info su vinili e nastri tel 089 72 64 43 cell 392 85 06 715

     


     

  • Audiophile sound 'cartacea'

     ANNUNCIO AS CARTA 172

    L'edizione in carta con CD fisico allegato
    Per l'anteprima CLICK Per l'acquisto CLICK
    Oppure acquistatela in edicola nazionale

     

     

     

    AUDIOFILESHOP

  • 1
Venerdì, 25 Ottobre 2013 16:38

NATHAN MILSTEIN INCIDE I CONCERTI PER VIOLINO DI VIVALDI

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

 

 

 

 

MILSTEIN. VIVALDI. FOUR CONCERTI.

LP Testament/Columbia SAX 2518. LP 180gr.

Nathan Milstein, violino, Betty Fischer, pianoforte, Orchestra da camera non indicato.

Stereo. Studio. 1961. Eng. e Prod non indicati.

 

 

NATHAN MILSTEIN & ERICA MORINI. BACH:CONCERTO PER DUE VIOLINI E ARCHI,

BWV 1043, SONATA PER DUE VIOLINI BWV 1037.

LP Testament/Columbia SAX 2579. LP 180 gr.

Nathan Milstein, Erica Moroni, violini, Stereo. Studio, 1963. Eng. e Prod non indicati.

 

 

 

giudizio artistico: BUONO; ECCEZIONALE (Milstein)

Se volete sentire delle grandi interpretazioni bachiane comprate le Sonate e Partite eseguite da Milstein per la Deutsche Grammophon: stando i miei ricordi, una lettura molto più interessante di quella di Heifetz e della maggior parte dei giovani rampanti di oggi. C'è una nobiltà interpretativa, una spinta in avanti, un fluire che mai si intromettono sul percorso della musica. Una lettura molto evocativa.

I concerti di Vivaldi e di Bach non sono allo stesso livello. Non perché Milstein non li esegua bene: lo fa, ma perché la pratica interpretativa è cambiata da allora. Diversamente dai dischi di concerti romantici le cui parti orchestrali di accompagnamento sono interpretate più o meno come si usava mezzo secolo fa, le cose cambiano con la musica barocca che ha subito una rivoluzione nella pratica stilistica interpretativa. Per cui è un po' come mettere sul vostro giradischi letture che hanno molto da offrire in termini di interpretazione solistica ma che rimangono un po' una bizzarria anacronistica. Un’altra cosa è  l'importanza del clavicembalo: in questi concerti è appena udibile, come se fosse una distante aggiunta all'orchestra, invece che un vero e proprio basso continuo. Nell'edizione Milstein/Vivaldi c'è anche qualcosa di strano. Nella Sonata per Due Violini e Basso Figurato, BWV 1037, viene usato un pianoforte e Betty Fischer non è certo Glenn Gould, anche se ovviamente suona bene.

Mi piace molto il timbro di Milstein, la sua sicurezza nel suonare, l'articolazione e l'introspezione assolutamente unica in quanto solista - lo stesso dicasi per questo disco di Erica Moroni - ma alla fin fine le letture risultano interessanti più per la varietà dell'archeggio di Milstein che non in quanto concerti eseguiti da un solista ed un'orchestra con pari dignità.

Preferisco di poco l'LP dedicato interamente a Vivaldi (SAX 2518) in cui il fraseggio e la vivacità del violino di Milstein sono sempre motivo di ammirazione. A proposito, i quattro concerti di Vivaldi sono i seguenti: Concerto in La maggiore, Pincherle 234, in Do minore (Il Sospetto), Pincherle 419, in Do maggiore, Pincherle 88 e in La maggiore, Pincherle 236.

In conclusione, questi due dischi sono interessanti più per Milstein il violinista che non per la musica barocca. La sua interpretazione a volte raggiunge altezze stratosferiche, come in quei magici momenti in cui il suo legato sembra trasportare la musica su un altro pianeta, un esempio sia il largo del Concerto in La maggiore di Vivaldi. I due dischi dovrebbero essere apprezzati soprattutto per la meravigliosa performance violinistica di entrambi i solisti. Pierre Bolduc

 giudizio tecnico: BUONO

dinamica: 3 equilibrio tonale: 3 palcoscenico sonoro: 3  dettaglio: 3

Nel disco di Vivaldi abbiamo un bel timbro degli archi acuti, quelli gravi sono ricchi, anche se non esattamente ipertrasparenti. Il solista è molto avanzato nell'immagine sonora, tropo in effetti, ma dopotutto l'interpretazione di Milstein è degna di essere ascoltata anche da vicino. Il clavicembalo è posizionato molto distante, a volte sembra una chitarra. La macrodinamica è ok per una registrazione di quel periodo. In generale non si tratta di una registrazione iperdettagliata, ma è comunque piacevole da ascoltare. L'LP di Bach/Vivaldi è molto simile in termini di soundstage, gamma dinamica e bilanciamento tra solisti e orchestra. Ancora, il basso continuo non è molto in evidenza. Pierre Bolduc

Letto 12197 volte

Iscriviti subito per ricevere la newsletter con le ultime novità dall'editore Pierre Bolduc: basta effettuare la registrazione sul sito

Leggi tutti

Hardware

Ancora Hardware

  • Il cavo di alimentazione Verdi della LAB Audio Technology

    Presentazione video, in anteprima, del nuovissimo cavo di alimentazione Verdi dell'azienda palermitana, la cui recensione apparirà sul numero AS174

Varie

  • Il cavo di sengale RCA Verdi della LAB Audio Technology

    Ecco il video relativo al cavo di segnale RCA Verdi dell'azienda palermintana, di cui potete leggere la recensione sul numero AS173.

Musica e dischi

Tutti i video

  • AS Speciale Top Audio AS Speciale Top Audio
  • AS Souvenir Edition Audiophile Sound Souvenir Edition Una lunga intervista con Pierre Bolduc…

Accesso Utente

Utilizzando questo sito si accettano integralmente le norme e le condizioni d'uso in vigore