×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 970

Direttive europee per la Pivacy Online

Questo sito WEB usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità, anche di terze parti. Usufruendo del sito, acconsentite che questo tipo di informazioni vengano raccolte e memorizzate sul vostro dispositivo.

Leggi i riferimenti normativi europei sulla privacy online

Avete rifiutato l'utilizzo dei cookies. La vostra scelta può essere modificata in ogni momento.

Avete acconsentito all'utilizzo di cookies. Potete comunque modificare questa impostazione in ogni momento.

  • Audiophile sound 'digital'

      ANNUNCIO AS DIG 164 dig

    Un'edizione DIGITALE, INTERATTIVA, AMPLIATA
    con più rubriche, video clip dei critici, foto gallery,
    music link dei dischi recensiti, e molto di più!

    SOLO 3,90 per rivista + CD / SOLO 3 euro SENZA CD
    CLICK per anteprima      CLICK per l'acquisto

     AUDIOFILESHOP

  • Audiophile Vinili & Nastri

     ANNUNCIO REEL REEL

    The Vinyl Collection - 19 TITOLI disponibili
    Per vedere i titoli CLICK > ITALIAN  - CLICK > ENGLISH
    CLICK per l'acquisto

    The Reel-to-Reel Collection
    per informazioni CLICK > ITALIAN - CLICK > ENGLISH
    per info su vinili e nastri tel 089 72 64 43 cell 392 85 06 715

     

     

     

  • Audiophile sound 'cartacea'

     ANNUNCIO AS DIG 164 carta

    L'edizione in carta con CD fisico allegato
    Per l'anteprima CLICK Per l'acquisto CLICK
    Oppure acquistatela in edicola nazionale

     

     

     

    AUDIOFILESHOP

  • 1
Venerdì, 25 Ottobre 2013 19:00

RICHARD STRAUSS: ORCHESTRAL WORKS SU SACD EMI

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

 

 

 

 

STRAUSS, RICHARD. ORCHESTRAL

WORKS, ETC. SACD ibrido EMI TOGE-11013.

Wiener Philharmoniker, Wilhelm Furtwangler.

Mono. Musikverein, Vienna, 1950 (Morte e Trasfigurazione); 1951 (Smetana: Ma Vlast); 1954 (Till Eulenspiegels lustige Streiche e Don Juan). Prod: W. Legge (Ma Vlast e Tod); L.Collingwood (Don Juan e Till). Eng: R. Beckett (Ma Vlast): F. Dillnutt (Don Juan, Till); A. Griffith (Tod). www.hmv.co.jp/en/music/

giudizio artistico:

ECCEZIONALE (Strauss); SUFFICIENTE-BUONO (Smetana)

Ho comprato questo SACD al Munich Hi-End. Gli Abbey Road Studios stanno attualmente rimaste rizzando su SACD per la EMI Japan le registrazioni di Wilhelm Furtwangler usando un sistema di registrazione DSD ad alta risoluzione. E' veramente eccitante e ci sono piani per pubblicare molto materiale EMI su SACD se il progetto procederà bene.

Il problema è che la EMI non li distribuirà in Europa (nessuna meraviglia che siano quasi alla bancarotta!) per cui i dischi devono essere acquistati presso negozi specializzati che li importeranno (per esempio, dal negoziante da cui ho acquistato io a Monaco) oppure direttamente dal negozio on-line EMI/HMV giapponese. La qualità e varietà dell'offerta delle ristampe giapponesi è sconvolgente e mi ricorda i giorni gloriosi tra la fine degli anni '80 e l'inizio dei '90 quando si affermava il CD.

Torniamo dunque a questa stampa SACD ibrida. I dischi mono EMI Reference ed i successivi ‘Great Recordings of the Century’ contengono esattamente lo stesso materiale musicale di questi SACD giapponesi. Tutti i titoli sono in mono. I confronti con le registrazioni di Toscanini per la RCA, prodotte nello stesso periodo, sono rivelatori. Il primo pezzo sul disco è Ma Vlast di Smetana. Con Toscanini, ogni linea è viva: l'inizio, con la sua descrizione della nascita del fiume, è così reale che potete quasi sentire l'acqua fluire tra le vostre dita. E la danza nuziale ha una elevazione che fa sembrare la direzione di Furtwangler in questo passaggio come se lo sposo stia ancora spendendo i suoi giorni da single. Furtwangler è wagneriano e questo non va bene con la musica di Smetana.

I tre pezzi di Richard Strauss risultano molto migliori, infatti sono interpretazioni classiche del catalogo. Tod und Verklarung (Morte e Trasfigurazione) ha tocchi meravigliosi, come l'evocativo assolo di violino nell'evocazione dell'infanzia. Furtwangler amava fare scalpore con i contrabbassi, per cui gli oscuri, minacciosi motivi quando Strauss inizia a descrivere la crisi sono resi molto bene.

Toscanini è tutto passione e dramma, ma credo che Furtwangler offra una performance di eguale statura. Il Don Giovanni è il gioiello della corona. Trovo la lettura più variata di quella di Toscanini, con un tocco di umorismo qua e là e alcuni momento di grande tenerezza nelle sezioni mediane. La lettura raggiunge una grandezza poetica che Toscanini non riesce a cogliere. A momenti, il grande direttore italiano vi da l'impressione che la caccia alle donne sia vera, per quanto è intensa. Come Toscanini, Furtwangler ebbe una gran quantità di relazioni extra-coniugali… ma il carattere e i tratti culturali molto differenti dei due uomini sembrano prevalere. Toscanini, appassionato, vanitoso e umile, una forza primordiale che non lascia scampo finché la preda non è catturata e posseduta; Furtwangler, più sorridente, più tenero, più amorevole, molto, molto commovente, la sottostante passione ritratta nella sua fragilità e continuamente cangiante. Ci sono alcuni momenti veramente magici in questa lettura, per cui chiunque sua interessato a Richard Strauss deve avere questa performance.

Nell'ultimo pezzo, Till Eulenspiegel, francamente sia Toscanini che Furtwangler raggiungono altezze incredibili, per cui entrambe le versioni sono dei must. Ciascun direttore ottiene dalla propria orchestra un'interpretazione incredibilmente caratterizzata, un fraseggio spiritoso ed un senso di sicurezza riguardo al procedere della musica che, come scrisse una volta il famoso critico Richard Osborne riguardo alla performance di Furtwangler, “…è basato tutto su abilità fondamentali: l'abilità di realizzare differenti pesi e gradazioni di suono e variazioni di angoli dinamici… è basato su archeggio e respiro… sull'essere in grado di fare tutto ciò sulla spinta del momento, sull'essere una grande orchestra operistica e possibilmente, anche, sull'essere viennese”. Ognuna di queste parole si applica anche alla performance di Toscanini. Entrambe assolutamente raccomandate.

Dio mio, una tale immaginazione musicale! Quando ascolto tali esecuzioni, quanto sono felice di occuparmi di musica per guadagnarmi da vivere! Qualcuno in paradiso si cura di me. E chiunque egli sia, grazie! Pierre Bolduc

giudizio tecnico:

Queste sono quattro registrazioni mono risalenti al periodo tra il 1950 ed il 1954. Tod e Ma Vlast sono rispettivamente del 1950 e del 1951 e la qualità dell'immagine sonora è un riflesso dei primi anni del nastro: eppure, nonostante un po' di nebbia in gamma media e un certo sovraccarico nei passaggi in triplo forte, i miglioramenti rispetto ai CD EMI sono sostanziali.

Essi sono ancora più notevoli nelle altre due registrazioni che risalgono al 1954: sempre in confronto alle precedenti ristampe su CD abbiamo su questo SACD un timbro degli archi più caldo, una migliore microdinamica che permette una convincente espressione del meraviglioso fraseggio e umorismo di Furtwangler sia in Don Giovanni che in Till Eulenspiegel. La linea del basso, in queste due registrazioni più recenti, è venuta fuori molto bene sul lettore EMM Labs usato per le sessioni di ascolto ed ha permesso quindi una percezione molto più fedele della lettura di Furtwangler. Dato che possiedo il nastro commerciale a due tracce di tutti i lavori di Strass, posso dirvi che il basso è meglio controllato sull'SACD, ma che gli archi dei Wiener Philharmoniker suonano più ricchi, ma un po' più 'romantici' sul nastro. In generale la dinamica è molto migliore sull'SACD, sempre a confronto con le precedenti stampe su CD. Pierre Bolduc

Letto 8731 volte

Iscriviti subito per ricevere la newsletter con le ultime novità dall'editore Pierre Bolduc: basta effettuare la registrazione sul sito

Leggi tutti

Hardware

  • Un impianto audio da due milioni di dollari!

    Non avete mai visto un impianto di ascolto Hi-End da due milioni di dollari? Eccovi accontentati! Si tratta del fantasmagorico impianto dell'azienda inglese Living Voice.

    Un impianto che resterà solo un sogno per la maggior parte di noi.

Ancora Hardware

  • Un paio di diffusori da 300 mila dollari

    Questi diffusori vengono costruiti con legni pregiati come frassino, ciliegio e noce. Il suono ottenuto è pari alla qualità dei materiali!

    Oswalds Mill Audio progetta diffusori da sogno... Un sogno che costa caro. Vediamo come vengono costruiti.

Varie

Musica e dischi

Tutti i video

  • AS Speciale Top Audio AS Speciale Top Audio
  • AS Souvenir Edition Audiophile Sound Souvenir Edition Una lunga intervista con Pierre Bolduc…
Sound and Music Novità Aprile 2016

Le novità di Aprile da Sound & Music

Sound and Music Novità Febbraio 2016

Le novità di Febbraio da Sound & Music

Audiophile Sound a casa tua

Abbonamento: Rivista+CD a casa tua

OFFERTA: Solo 81 Euro (con CD) per 12 numeri invece di 10

Risparmi 27 Euro su acquisto in edicola!!!

CLICCA QUI

Audiophile Sound Digital Edition

Compra l’ EDIZIONE DIGITALE

Solo 3,90 euro (5,90 con il CD)

Risparmia più di 3 Euro per numero!!!

CLICCA QUI

Audiophile Sound Abbonamenti

EDIZIONE DIGITALE

Solo 24 euro (39 euro con il CD)

OFFERTA: per 12 numeri invece di 10

Risparmia fino a 66 Euro sul'acquisto in edicola!!!

CLICCA QUI

 

Accesso Utente

Utilizzando questo sito si accettano integralmente le norme e le condizioni d'uso in vigore