fbpx
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 970

Direttive europee per la Pivacy Online

Questo sito WEB usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità, anche di terze parti. Usufruendo del sito, acconsentite che questo tipo di informazioni vengano raccolte e memorizzate sul vostro dispositivo.

Leggi i riferimenti normativi europei sulla privacy online

Avete rifiutato l'utilizzo dei cookies. La vostra scelta può essere modificata in ogni momento.

Avete acconsentito all'utilizzo di cookies. Potete comunque modificare questa impostazione in ogni momento.

Lunedì, 04 Novembre 2013 13:31

PIEDINI SMORZANTI 'DAM' DELLA DAMachine: IN PROVA NELLA SALETTA DI PIERRE BOLDUC

Scritto da
Vota questo articolo
(7 Voti)

 

 

 

 

 

 

 

Ho incontrato Mauro D'Ambrosio della DAMachine al Top Audio l'anno scorso. Ci siamo scambiato due parole sull'importanza del controllo delle risonanze... (Pierre Bolduc)

 

(Articolo pubblicato su Audiophile sound, numero 118, 2012)

Ho incontrato Mauro D'Ambrosio della DAMachine al Top Audio l'anno scorso. Ci siamo scambiato due parole sull'importanza del controllo delle risonanze, cioè, gli effetti negativi delle vibrazioni sul suono di componenti audio.

E' un discorso che sento spesso e, in tutta onestà, trovo che la gran parte degli accessori sul mercato serve a poco; e se serve, è spesso in modo perfidio: il footprint sonoro degli accessori, le loro caratteristiche elettriche o le loro risonanze, per esempio, in un modo o l'altro, servono solo a riequilibrare i vari difetti dei componenti audio. E' un discorso complicato, ma tutto questo per dirvi che ho pensato, "un altro che pensa di aver inventato l'America". Purtroppo, è da anni che incontro 'inventor' solo di nome; brave persone, anche se non sempre…, che pensano che basta aver studiato un pochino per poter fare grandi scoperte e, guarda guarda, chiedere prezzi da orrore per il privilegio di usarli nelle nostre catene hifi.

Ma questo signore era diverso da tanti altri, e non solo perché è associato a un'azienda che ha cinquant'anni di esperienza nella meccanica di precisione. Prima, mi ha chiesto se potessi fare una valutazione 'molto obbiettiva'. Con piacere. Secondo, era pronto a venire a Salerno per fare confronti con altri prodotti... 800km di viaggio one way! Terzo, non ha fatto pressione per avere una recensione positiva con l'offerta di pubblicità. Allora ho pensato: forse è serio. Ho preso campioni con me e ci siamo sentito sei mesi dopo. Mi hanno piaciuto e la DAM, solo tre o quattro mesi fa, ha iniziato a fare la pubblicità su AS. E non abbiamo ancora pubblicato niente!

Ho avuto un’ analoga esperienza, quasi identica, con il proprietario della Arte Acustica. Non voglio ripertermi raccontando una storia quasi identica (l'Ing. Todde l'ho incontrato al Roma Hi-End a Novembre) ma basta dirvi che per entrambe pubblichiamo qualcosa su i loro prodotti solo questo mese, quasi un anno dopo aver iniziato un rapporto!

Purtroppo, spesso nella stampa di oggi il rapporto cliente-editore è diventato malsano. La critica ci vuole, e non solo la conferma scritta che un qualsiasi prodotto sia il miglior prodotto al mondo…questo mese!!! Il mese successivo… sarà un altro senz'altro… Dobbiamo uscire da questi schemi che incoraggiano i mediocri e penalizzano i virtuosi.

La DAM non produce solo disaccoppiatori ma anche supporti per diffusori, tavole disaccoppianti per componenti, ecc. Ho passato quasi un anno con i piccoli accoppiatori meccanici o, come mi dice il Signor D'Ambrosio, “piedini smorzanti.” Il DAM assorbe al proprio interno le micro vibrazioni trasformandole in energia meccanica. "Il DAM è studiato e brevettato per trasformare è dissipare le micro vibrazioni generate dalle elettroniche e dai diffusori durante il loro funzionamento e quelle ambientali dovute da pavimenti non perfetti, mensole e mobili non adeguati", afferma lo stesso Sig. D'Ambrosio.

In questo numero non voglio recensirle. Dovrete aspettare il mese prossimo. Ma basta sapere che i risultati ci hanno entusiasmati al punto che metteremo i DAM in vendita sul nostro sito. Come per il caso degli USB hiFace e Lazzari, mettiamo in vendita solo prodotti che riteniamo validi. Le prove che ho fatto sono estesi e includono varie prove con pre phono, per vedere se la trasformazione in energia meccanica dei circuiti della RIAA ha avuto risultati significativi sulla qualità del suono.

Per il momento, vi riferisco ad un articolo pubblicato su AS EXTRA di settembre. Si tratta di una sintesi dei test sulle prestazioni di piedini antivibranti DAM per sistemi per l'ascolto.

Una ditta di Pordedone, Atracoustic, sotto la guida dell'Ing. Lorenzo Rizzi, ha condotto i test percettivi. L'analisi dei parametri acustici (incluso l'analisi dei decadimenti sonori) è molto interessante. Pierre Bolduc

L'ANALISI DELLA ATRACOUSTIC VERRA' PUBBLICATA PROSSIMAMENTE SUL SITO DI AUDIOPHILE SOUND!!

PER LEGGERE ULTERIORI DESCRIZIONI DEI DAM, cliccate su AS EXTRA sulla homepage del sito: alla pagina 20 troverete commenti estesi del produttore. 

Per acquistare i DAM: telefonate Pierre Bolduc: 392 85 06 715.

ACQUISTO DALL'ONLINE SHOP DI AUDIOPHILE SOUND: I DAM saranno disponibili prossimamente dall’online shop

Letto 13405 volte

Accesso Utente

Utilizzando questo sito si accettano integralmente le norme e le condizioni d'uso in vigore